Probabilmente hai già sentito dire che l’esercizio fisico è una vera e propria medicina. E non è un semplice modo di dire: c’è tutta una serie di evidenze scientifiche che dimostra che un’attività fisica regolare (150 minuti a settimana, ossia 30 minuti per cinque giorni a settimana) ha benefici sulla salute che vanno al di là di qualsiasi pillola magica prescritta dai medici. E la corsa è tra le migliori attività sportive per il benessere dell’organismo.

Vari studi hanno infatti dimostrato che la corsa può aiutare a prevenire l’obesità, il diabete di tipo 2, le malattie cardiache, l’ipertensione e a scongiurare ictus e vari tipi di cancro. Inoltre, la corsa migliora notevolmente la qualità della vita dal punto di vista emotivo e psicologico, aiutando anche a vivere più a lungo. Ecco come:

  1. Correre ci rende più felici. Se l’hai già provato, di sicuro saprai di cosa si sta parlando. Non importa quanto ci si senta allegri o meno in un dato momento: correre fa sentire meglio. In uno studio del 2006, pubblicato su Medicine & Science in Sports & Exercise, i ricercatori hanno dimostrato che una semplice passeggiata di 30 minuti sul tapis roulant potrebbe immediatamente migliorare lo stato d’animo di una persona che soffre di depressione. La corsa aiuta ad affrontare non solo la depressione, ma anche l’ansia e lo stress: uno studio del 2012 pubblicato sul Journal of Adolescent Health ha dimostrato che soli 30 minuti di corsa a settimana per 20 giorni migliorano la qualità del sonno, l’umore e la concentrazione durante il giorno. Ancora, hai mai sentito dire a qualcuno che corre che il running è “la sua droga“? Beh, a quanto pare la realtà non è così lontana: uno studio del 2007 ha dimostrato che correre provoca lo stesso tipo di adattamenti neurochimici a livello del cervello che si verificano quando si fa uso di sostanze stupefacenti. Ovviamente, in questo caso è una droga completamente salutare!
  1. Correre aiuta a dimagrire. La corsa non fa bruciare più calorie solo mentre si corre, ma anche dopo che si è smesso. Questo accade ogni volta che si corre ad un’intensità che è del 70% del proprio VO2 massimo (massimo consumo di ossigeno).
  1. Correre rinforza le ginocchia, le ossa e le articolazioni. Correre migliora la densità ossea, e combatte l’osteoporosi che si verifica con l’avanzare dell’età. Spesso si sente dire che la corsa possa danneggiare le ginocchia. Invece, secondo David Felson, ricercatore presso la Boston University, la corsa potrebbe addirittura migliorare il benessere delle ginocchia. Secondo Felson, infatti, i corridori di lunga data non corrono più rischi di altri di sviluppare l’osteoartrosi, così come molte persone che soffrono di artrite al ginocchio non hanno, in genere, una storia di runner alle spalle.
  1. Correre combatte il declino cognitivo legato all’età. Uno studio pubblicato nel dicembre del 2012 su Psychonomic Bulletin & Review ha dimostrato che l’esercizio fisico regolare combatte il declino mentale legato all’invecchiamento, preservando invece attenzione e memoria.
  1. Correre riduce il rischio di ammalarsi di cancro. Di sicuro correre non cura il cancro, ma esistono moltissime prove che aiuti a prevenirlo. Sul Journal of Nutrition è stata analizzata una revisione di 170 studi epidemiologici, ed è stato dimostrato come l’esercizio fisico regolare sia associato ad un minor rischio di ammalarsi di alcuni tumori.
  1. Correre rende più longevi. Anche se ci si allena solo 30 minuti per cinque giorni a settimana, questa quantità di attività fisica aggiunge anni alla propria vita. Alcuni studi hanno dimostrato, ad esempio, che gli ex fumatori che cominciano a svolgere attività fisica possono aumentare la propria vita di 4 anni, mentre i non fumatori di 3 anni. I fumatori potrebbero aumentare la propria vita di 2 anni e mezzo, così come coloro che sono sopravvissuti al cancro possono diventare più longevi di oltre 5 anni.

 

Condividi l'articolo
La discussione è regolata dalle seguenti Policy