Il problema sono i soldi

Team di ricercatori in tutto il mondo stanno progettando numerosi prototipi di veicoli ad energia solare, ponendosi l’obiettivo di dare un futuro totalmente sostenibile alla mobilità dell’uomo. I modelli si susseguono uno più performante dell’altro, talvolta con risultati che concretamente vanno a restringere il gap che separa i prototipi solari dalle automobili ad alimentazione fossile che girano normalmente sulle nostre strade. Ma il vero ostacolo di questa continua ricerca è il costo esorbitante dei veicoli progettati, che rende difficoltoso se non impossibile un vero ingresso di queste autovetture sostenibili nel mercato dell’automobile. Da questa presa di coscienza nasce il progetto siciliano Futuro Solare, formato da semplici privati che vogliono creare un’auto ad energia solare low cost.

Dalle biciclette elettriche all’automobile solare

Tutto ha inizio nel lontano 2005, quando un gruppo di amici siracusani decide, senza prendersi troppo sul serio, di costruire delle biciclette elettriche alimentate ad energia solare. Da qui il salto verso obiettivi più ambiziosi è stato veloce: il team si è via via allargato dando vita ad un’associazione senza fini di lucro, con lo scopo di progettare e realizzare un veicolo su quattro ruote a trazione fotovoltaica. Il nome di questo prototipo è Archimede Solar Car, nome che lega in tutto per tutto il progetto alla città di Siracusa.automobile-solare-archimede-solar-car

Obiettivo low cost

La sfida di questo gruppo di amici, dunque, non è stata tanto quella di realizzare un’automobile alimentata dal sole, quanto quella di mantenere i costi entro dei limiti ‘popolari’. Se dunque altri team di ricerca hanno concentrato la loro attenzione principalmente sul sistema dei pannelli solari adibiti all’alimentazione, il gruppo siciliano ha pensato soprattutto ad ottenere il massimo dell’efficienza nell’aerodinamica e della gestione energetica. Se l’intento iniziale era per esempio quello di realizzare la struttura portante di Archimede Solar Car in carbonio, il costo di questo materiale ha fatto desistere i costruttori, i quali hanno deciso di optare per un più economico ma ugualmente performante sandwich di alluminio e kevlar.

Finanziare un sogno

Di fatto Archimede Solar Car è quasi pronta, e mancano solamente il test su strada e un confronto con i prototipi realizzati dagli altri team sparsi per il mondo. Per realizzare fino in fondo il loro sogno, il team Futuro Solare ha avviato una campagna di crowfunding su Kickstarter.com, ponendosi come obiettivo il raggiungimento di 15mila euro. La realizzazione del sogno di questo gruppo di amici, dunque, dipende anche da noi. Del resto la realizzazione di una automobile ad energia solare dai costi accessibili rappresenterebbe una conquista non solo per loro, ma per l’umanità intera. La ciliegina sulla torta, poi, è rappresentata dalla regione in cui questo progetto è nato, la Sicilia, luogo che, come ammettono quelli di Futuro Solare, «è notoriamente resistente al cambiamento». Quella di Archimede, dunque, è una scommessa sul futuro, sulla capacità di collaborazione e sulla propria terra.

Condividi l'articolo
La discussione è regolata dalle seguenti Policy