Da pochi giorni, la Deutsche Bank ha pubblicato il suo report di “Mappatura dei prezzi mondiali“, in cui annualmente sono catalogati i costi di beni e servizi nelle città più grandi e potenti del mondo, fattori determintati per poter classificare la città con la migliore qualità della vita.

Per la prima volta, nel 2017, la Deutsche Bank ha incluso nel report anche una classifica per valutare la qualità della vita in 47 città del mondo.  La classifica delle città con la migliore qualità della vita è stata formulata sulla base di otto indici, formulati considerando cosa possa rendere piacevole vivere in determinate città.

Questi indici sono: potere d’acquisto, sicurezza, assistenza sanitaria, costo della vita, prezzo delle proprietà in relazione al credito disponibile, condizioni del traffico, inquinamento e clima.

La classifica mostra che le città dove si vive meglio sono situate in linea di massima nell’emisfero settentrionale e fanno parte dei sistemi economici occidentali più sviluppati. Della classifica fanno parte poi anche alcune città di Sudafrica, Australia e Nuova Zelanda.

Quali sono le 5 città con la migliore qualità della vita?

Wellington, Nuova Zelanda

La capitale della Nuova Zelanda, Paese tra i più green e sostenibili del mondo, occupa il primo posto del podio.

La città di Wellington ha ottenuto i punteggi più elevati riguardo l’inquinamento, poiché è risultata, secondo Deutche Bank, la città meno inquinata al mondo. Windi Welly, così come è soprannominata, è una delle città più ventose a livello globale.

È proprio il vento, che spira inesorabile quasi ogni giorno, a ripulire costantemente l’aria e a far sì che la città sia considerata all’unanimità una delle migliori al mondo per qualità della vita, oltre che una delle meno care, con un’atmosfera sofisticata fatta di ristoranti, musei e numerosi centri culturali.

Leggi anche: SOSTENIBILITÀ E COABITAZIONI: DALLE COMUNI HIPPY AL MODERNO CO-HOUSING. COSA CAMBIA?

wellington

Edimburgo, Scozia

La capitale della Scozia non avrà il potere politico ed economico di Londra ma è molto più vivibile. Con il miglior tempo di percorrenza del traffico cittadino, la seconda migliore classificazione in ambito sanitario e il terzo miglior punteggio in termini di inquinamento, è facile capire perché Edimburgo occupi un posto tanto elevato in classifica.

La vivibilità della città  è resa possibile anche dalle ICT utilizzate nell’amministrazione locale. La città ha infatti reso informatizzati i servizi sociali e di assistenza all’infanzia, facilitando lo scambio di informazioni con i cittadini. Una banca dati elettronica e-HR rende inoltre più semplice l’incontro tra la domanda e l’offerta di lavoro, mentre un innovativo sistema di pagamento rende possibile pagare le imposte comunali on line.

edimburgo

Vienna, Austria

Vienna è la prima città di lingua non inglese a comparire in classifica, grazie alla migliore classificazione in assoluto riguardo la sanità  e a una buona posizione raggiunta, riguardo la sicurezza.

La città austriaca dispone di un’ottima rete di trasporti e di vie di comunicazione, possiede un’alta concentrazione di verde urbano ed è molto sostenibile in termini di inquinamento. La città ha un sistema complesso di gestione del traffico, in cui i passeggeri possono scaricare le informazioni in tempo reale, e una rete di trasporto pubblico che funziona alla perfezione.

A Vienna c’è poi il sobborgo Aspern, la prima vera città-laboratorio, nella quale gli urbanisti e gli scienziati possono imparare come gli edifici, le fonti di energia rinnovabile e le reti di distribuzione dell’energia elettrica locale possono ottimizzare le loro interazioni e massimizzare la loro efficienza, così da ridurre al minimo il consumo generale di energia.

Leggi anche: SVILUPPO SOSTENIBILE DELLE CITTÀ: TRE PRINCIPI GREEN CHE TRASFORMERANNO I CENTRI URBANI

vienna

Melburne, Australia

La seconda città dell’Australia ha, secondo la Deutsche Bank, la migliore qualità della vita in assoluto. La città ha inoltre il terzo più elevato potere di acquisto rispetto alle altre città della classifica e si trova nella top ten riguardo la sanità, il prezzo delle proprietà rispetto al reddito, il clima.

La città ha ottenuto la certificazione Carbon Neutral, per le iniziative intraprese in materia di sostenibilità ed energie rinnovabili e sarà, entro il 2020, completamente ad Emissioni Zero. Per raggiungere questo obiettivo, la città è partita dalla riqualificazione energetica dell’edilizia pubblica, intervenendo sui sistemi di illuminazione, riscaldamento e gestione intelligente dei rifiuti, ha adottato misure sostenibili anche nelle abitazioni private, è intervenuta sulla mobilità sostenibile, con la creazione di una rete di percorsi ciclabili e il miglioramento dei trasporti pubblici, che ha permesso effettivamente di ridurre sensibilmente il numero delle auto private in circolazione.

melburne

Zurigo, Svizzera

La Svizzera è spesso considerata come un luogo ideale in cui vivere. A confermare questa reputazione contribuisce molto la città di Zurigo. La città ha guadagnato nella classifica della Deutsche Banke, un punteggio elevato in termini di potere d’acquisto, di sicurezza e di inquinamento.

Riguardo la sostenibilità, l’amministrazione locale si è impegnata a migliorare l’efficienza energetica dell’impianto urbano, svolgendo un’attività di consulenza gratuita per l’edilizia, investendo nell’energia eolica e geotermica e conferendo incentivi per l’acquisto di pannelli solari e impianti smart.

Il trasporto pubblico è organizzato per essere alimentato sempre più da fonti rinnovabili e dispone di un sistema di controllo e gestione del traffico, che consente ai mezzi pubblici di scegliere i percorsi più scorrevoli e consentono il minore consumo di energia.

Numerose iniziative green in città coinvolgono poi anche i  cittadini e i turisti, per diffondere la cultura della sostenibilità a tutti i livelli.

Leggi anche: GIARDINI URBANI, LONDRA SEMPRE PIÙ VERDE CON NUOVI 100 POCKET PARKS

zurigo

Condividi l'articolo
La discussione è regolata dalle seguenti Policy