Ci sono posti nel mondo dove la cure e l’assistenza medica non sono qualcosa di così scontato. Ci sono luoghi dove anche per interventi standard o di routine, come una visita di controllo da uno specialista o piccoli interventi, possono rappresentare un grande ostacolo per una fetta importante della popolazione che si trova di fatto ad affrontare un bivio a scelta obbligata: non curarsi e andare avanti. Sperando magari di poterlo fare più avanti o affidandosi a dio e smettendo di pensarci. Sono tanti questi posti, non immaginate nemmeno quanti siano. La storia che stiamo per raccontarvi nasce proprio da un luogo simile, siamo a Malang in Indonesia dove è nato un progetto che si chiama Garbage Clinical Insurance… e vi garantiamo che le parole “clinical” e “garbage” (clinico e immondizia ndr) non sono mai state così bene, accoppiate insieme.

Garbage clinical insurance, il progetto

Il Garbage Clinical Insurance è un programma di micro assicurazione sanitaria che utilizza i rifiuti (la loro raccolta, nello specifico) come risorsa finanziarie. Di fatto la comunità utilizza l’immondizia per pagare i servizi medici. In questo modo si apre uno spiraglio per tutti nell’accessibilità sanitaria. E il progetto è talmente semplice che il Garbage Clinical Insurance può essere duplicato facilmente in altre regioni.

garbage clinical insurance
Come funziona il Garbage Clinical Insurance?

Si tratta in tutto e per tutto di un programma di assicurazione sanitaria che utilizza la spazzatura come strumento di finanziamento. Con questo programma, la comunità raccoglie e “cede” la spazzatura alla clinica con una cadenza regolare stabilita tra le parti. Successivamente, i rifiuti raccolti vengono trasformati in due modi: da una parte quelli organici vengono trasformati in fertilizzanti applicando il metodo di compostaggio di Takakura, dall’altra parte i rifiuti inorganici come carta,lattine, bottiglie e plastica vengono venduti ai collettori. Ogni mese il valore dei rifiuti raccolti raggiunge circa 10.000 rupie indonesiane che vengono utilizzate per coprire l’assistenza sanitaria dei pazienti, per migliorare i programmi di prevenzione delle malattie e i programmi di riabilitazione e le consulenze in clinica.

Un programma eccellente

Tutti i profitti di questo programma sono utilizzati per finanziare cliniche e programmi sanitari per i residenti nel distretto Gadang, Malang City. Inoltre, dato che i residenti devono pagare una tassa per smaltire la loro spazzatura,  perché non cederla al programma in cambio di un sensibile miglioramento del sistema sanitario locale?

garbage clinical insurance

Un intuito gettato nella spazzatura

Garbage Clinical Insurance è il frutto dell’intuito di un giovane imprenditore sanitario Gamal Albinsaid, amministratore delegato della società sanitaria Indonesia Medika. In un paese in cui più del 10% della popolazione vive sotto la soglia di povertà, il progetto incoraggia le famiglie a basso reddito a riciclare i loro rifiuti e utilizza i ricavi per finanziare un sistema di micro-assicurazione sanitaria.
“Abbiamo circa 250 milioni di persone in Indonesia  e oltre il 60% di queste non ha alcuna assicurazione medica… Allo stesso tempo, una città come la Malang produce ogni giorno oltre 55.000 tonnellate di rifiuti e solo la metà viene raccolto… “ racconta Gamal al The Guardian.

 

garbage clinical insurance

Una rete di volontari

Oltre a coprire le cure mediche di base, l’iniziativa ha reclutato anche una rete di oltre 200 volontari – per la maggior parte studenti di medicina o neo laureati – che dispensano consigli e invitano a farsi dei controlli preventivi. La società ha anche un team che lavora nei quartieri limitrofi alle cliniche per consigliare le persone quali oggetti riciclabili raccogliere.
Insomma si tratta di un circolo virtuoso che contemporaneamente aiuta a tenere più puliti alcuni quartieri e dà a chi non ha la facoltà, la possibilità di ricevere cure mediche e fare prevenzione. Un progetto talmente semplice che potrebbe essere esportato ovunque e dare a molte persone una speranza e una qualità della vita decisamente più alte.

Condividi l'articolo
La discussione è regolata dalle seguenti Policy