C’erano una volta le case grandi, con salotti sconfinati e tante stanze da adibire a funzioni diverse, ora è il tempo delle micro case sostenibili. Il trend delle tiny house, nato negli Usa qualche anno fa come conseguenza sia della crisi economica sia di un nuovo stile di vita che obbliga a una maggiore mobilità, sta letteralmente rivoluzionando il mercato immobiliare. E non solo quello statunitense.

Micro case sostenibili, è boom

Un po’ ovunque si sta assistendo alla proposta di case dalle metrature estremamente ridotte e caratterizzate da spazi modulari e flessibili e soprattutto dalla prefabbricazione che ne semplifica le operazioni di trasporto, montaggio e smontaggio. Prerogativa delle tiny home è infatti quella di essere facilmente trasportabili ovunque lo si voglia, oltre al dato non trascurabile della sostenibilità ambientale che le mini case garantiscono.

Tiny house di tutti i tipi

Ma le micro case sostenibili non sono tutte uguali. Ve ne sono di tutte le forme e dimensioni e con destinazioni d’uso molto diverse: si va dalle mini abitazioni pensate in sostituzione della classica prima casa a soluzioni lavorative o dove organizzare eventi, fino all’idea di casa alternativa al tradizionale camper, quindi pensata per viaggiare portandosi dietro tutti comfort domestici.

Vi proponiamo tre esempi di micro case sostenibili pensate e proposte per scopi diversi fra loro.

Kasita, mini casa ultra tecnologica

Punta tutto sulla tecnologia e sulla smartness il modello di tiny house Kasita. Ideata dal professore di scienze ambientali all’Università Huston-Tillotson di Austin, in Texas, Jeff Wilson, già noto per aver trascorso un anno intero della propria vita in un cassonetto dell’immondizia, Kasita condensa in 33 mq tutto ciò che serve per vivere più che dignitosamente.

micro case sostenibili

Ogni unità è una semplice scatola di vetro e acciaio che può essere realizzata in meno di una settimana. Dotata di una tecnologia a comando vocale, Kasita risponde a tutte le richieste del proprietario: dall’accensione e spegnimento delle luci, al funzionamento dei vari elettrodomestici fino alla gestione del pc e dei dispositivi mobile.

L’abitazione conta 60 dispositivi smart programmati per comunicare tra loro e con l’obiettivo di ridurre i consumi energetici al minimo.

micro case sostenibili

Grazie al loro design modulare, le unità possono essere assemblate e combinate per formare case plurifamiliari, alloggi per studenti, spazi per uffici ma anche piccoli centri commerciali o ristoranti. Il costo di Kasita è di 139mila dollari.

Llano Exit Strategy, passare la vecchiaia in buona compagnia

Il nome dice tutto. Llano Exit Strategy è la migliore strategia per vivere al meglio prima di uscire di scena. L’idea è venuta a quattro vecchie coppie di amici che hanno scelto di investire nel loro futuro acquistando un piccolo appezzamento di terreno nel quale realizzare delle micro case sostenibili nelle quali trascorrere il loro tempo, una volta andati in pensione.

micro case sostenibili

Ne è nato un micro villaggio che si affaccia sul fiume Llano, immerso nella natura Texana e che hanno appunto nominato “Llano Exit Strategy”. Il complesso si compone di quattro mini case, una per coppia, da circa 30 mq ciascuna e da una serie di spazi in comune.

Le tiny homes sono assolutamente eco-sostenibili, grazie all’uso di materiali naturali, di un rivestimento esterno in acciaio ondulato riflettente per mantenere una temperatura ottimale sia d’estate che d’inverno e all’installazione di un sistema di raccolta e riciclo dell’acqua piovana. I tetti raccolgono fino a 5000 litri di acqua piovana, che poi va a finire in un silos per irrigare i campi adiacenti.

micro case sostenibili

Tutto ciò senza spendere molto: si parla di poco più di 40mila dollari a coppia.

Rural Studio, micro case sostenibili fai da te

Punta invece sull’economicità grazie al fai da te, la mini casa progettata da Rural Studio, un programma di studio per studenti di Architettura, che ha come scopo il consentire a chiunque di avere un’abitazione di design.

micro case sostenibili

Al prezzo di metterci un po’ di fatica. Sì, perché la tiny home non è in vendita già pronta ma vengono offerti materiali, progetto e istruzioni per il montaggio. Il tutto per meno di 20mila dollari, ovvero meno di 1000 euro al mq, visto che parliamo di una tiny home da 20 mq.

Le micro case sostenibili sono fatte principalmente di legno e mattoni e non servono grandi strumenti per costruirle. Bastano un martello di gomma e un trapano e, stando agli ideatori, in soli due giorni è possibile montare la casetta.

Condividi l'articolo
La discussione è regolata dalle seguenti Policy