Abbiamo parlato spesso quest’anno di disastri ambientali e fenomeni atmosferici incontrollati. Sembra proprio che la natura voglia darci una dimostrazione di cosa può succedere se non ce ne prendiamo cura. Pensiamo agli uragani che hanno squassato le coste dell’Oceano Atlantico, tanto da far considerare il 2017 l’anno record per questo tipo di fenomeni. Abbiamo, poi, lo scioglimento dei ghiacci, le alluvioni, il riscaldamento degli oceani. In Italia siamo stati testimoni di una delle estati più torride di tutti i tempi e, come conseguenza della siccità elevata, sono scoppiati incendi con grande frequenza. Le conseguenze si sono fatte sentire, specialmente sulle colture, con un calo del raccolto o la distruzione totale di boschi e terreni coltivati ad opera del fuoco. Lo scenario non sembra dei più ottimistici ma bisogno guardare anche l’altro lato della medaglia. A far da contraltare a questi pessimi fatti accaduti, ve ne sono stati anche di positivi: vediamo insieme le più importanti notizie green del 2017.

Banche, fondi d’investimento e privati: il risveglio delle coscienze?

Mai come nel 2017 sono stati forniti tanti capitali per incrementare la sostenibilità delle aziende ed incentivare le innovazioni green. Molti dei grandi istituti bancari del pianeta hanno dato il proprio contributo e, fra questi, ricordiamo come maggiormente attivi JPMorgan Chase, HSBC e Barclays. Vale lo stesso discorso per le società d’investimento e per i grandi fondi istituzionali che da quest’anno hanno cominciato ad indirizzare i propri capitali verso azioni volte a ridurre i cambiamenti climatici, specialmente in ambito agtech e foodtech. E come non ricordare i grandi personaggi dello spettacolo che stanno dando un grande contributo per questo tipo di cause, puntando molto sulle proteine alternative. In testa al movimento troviamo, senza dubbio, Leonardo Di Caprio ma Hollywood si è mostrata nel complesso molto sensibile, grazie agli investimenti di Brad Pitt o Robert Redford, tanto per citarne alcuni.

Viabilità del futuro: la svolta elettrica

Fra le più interessanti notizie green del 2017, vi è una forte tendenza alla crescita del settore auto elettriche. Non si parla solo di vetture elettriche pure ma anche di forme ibride, in cui si fondono tecnologie innovative a quelle tradizionali. Molte sono le case automobilistiche virtuose ma quella che si sta dando da fare maggiormente è la Volvo. Il costruttore svedese, infatti, ha annunciato di voler abbandonare nei prossimi anni il classico motore a combustione per passare ad alternative elettriche. Per capire quanto il fenomeno sia trasversale, pensiamo che anche la Lamborghini, tradizionalmente nota per la rumorosità ed i consumi elevati dei propri potenti motori, sta sperimentando soluzioni sostenibili come il progetto Terzo Millennio.

Notizie green del 2017: la riduzione su larga scala delle sostanze tossiche

La lavorazione industriale dei prodotti che usiamo tutti i giorni, così come dei cibi, produce ingenti quantità di scorie tossiche, sostanze inquinanti e gas serra che si perdono nell’ambiente e diventano nocivi anche per l’uomo. Ma questo 2017 pare essere l’anno della svolta per grandi multinazionali come Amazon, Apple e Ikea. Queste aziende, come si evince da un recente studio, stanno infatti lavorando alacremente per ridurre le proprie emissioni inquinanti e gestire al meglio le sostanze chimiche di scarto. Ma non solo le aziende stanno spingendo forte sul pedale della sostenibilità. Lo Stato della California, ad esempio, ha emesso una serie di leggi volte ad obbligare gli industriali a dichiarare quali sostanze tossiche sono presenti nei propri prodotti. Pare evidente, in tal senso, che da una comunione di intenti fra istituzioni e grandi aziende, non può che nascere qualcosa di buono. Ed è proprio ciò che è successo a Davos quest’anno, al World Economic Forum, occasione per un incontro significativo fra i potenti della Terra e le multinazionali globali. Nel bellissimo scenario delle Alpi Svizzere, infatti, aziende come Coca Cola, Danone, Mars e Unilever hanno siglato accordi con le istituzioni volti a ridurre drasticamente gli sprechi di plastica e a investire sul riciclo.

Sostenibilità e Blockchain: un binomio fruttuoso e virtuoso

Quando si parla si Blockchain, spesso ci vengono in mente i Bitcoin, come se i 2 elementi fossero inscindibili. Ma la verità è che la Blockchain è una risorsa adattabile a qualsiasi settore. Si tratta, in breve, di un sistema per crittografare e controllare le transazioni economiche a livello globale, in modo da farle risultare sempre sicure. Questo perché ogni blocco della catena controlla tutti gli altri e le informazioni sono condivise e visibili a tutti in qualsiasi momento. Per questo, fra le notizie green del 2017, non possiamo non citare l’iniziativa di Toyota, in collaborazione con il MIT, che mira a sfruttare la Blockchain per accelerare lo sviluppo di auto a guida automatica.

Condividi l'articolo
La discussione è regolata dalle seguenti Policy