Green economy

Un portale per l’efficienza costruttiva in Europa: BUILD UP

Il portale BUILD UP è un contenitore di informazioni, eventi e case studies per promuovere l’efficienza costruttiva in Europa

Il comparto dell’edilizia è responsabile di circa il 40% dei consumi energetici, di più del 50% dell’inquinamento atmosferico e di una produzione di rifiuti speciali pari a 500 milioni di tonnellate all’anno. Tutto questo in Europa. E’ chiaro quindi che è in questo settore che si celano le più grandi problematiche a livello ambientale ma anche il maggior potenziale per il risparmio energetico. Non a caso tutte le recenti iniziative a livello europeo si concentrano sull’efficienza costruttiva, che deve essere al centro di qualsiasi strategia per la riduzione dei consumi energetici.

Accordo di Parigi: il ruolo centrale delle costruzioni

L’Accordo di Parigi ha come obiettivo quello di contenere il riscaldamento globale entro 2 gradi dai livelli pre-industriali, se possibile entro 1,5 gradi. L’Unione europea si è impegnata entro il 2030 a ridurre del 40% le emissioni di gas serra (rispetto al 1990), a raggiungere il 27% di energia rinnovabile e a ridurre del 27% il consumo di energia. Per il 2050 l’obiettivo Ue è tagliare i gas serra dell’80% rispetto al 1990. Obiettivi che possono essere raggiunti puntando soprattutto su una maggiore efficienza costruttiva.

Puntare sull’efficienza costruttiva

In questo senso l’Energy Strategy for Europe segnerà un passaggio fondamentale. Secondo la strategia dopo il 2020 dovranno essere costruiti solo edifici con consumo di energia vicino allo zero, i cosiddetti NZEB, e per gli edifici pubblici la deadline è fissata al 2030. Per le nuove costruzioni il passaggio verso un’efficienza costruttiva è forse più semplice ma non si può non considerare che l’attuale parco immobiliare europeo è altamente inefficiente ed è quindi su interventi di riqualificazione e di retrofit profondo che si dovrà puntare molto per ottenere dei risultati concreti sul fronte della riduzione di consumi e di emissioni nocive.

BUILD UP, il punto di riferimento per l’efficienza energetica degli edifici

Qualsiasi scelta e strategia non può funzionare se non parte da una conoscenza approfondita del panorama e se non si hanno gli strumenti giusti per veicolare un cambiamento. E’ nato proprio con l’idea di proporsi come un grande contenitore di informazioni condivise e condivisibili fra tutti gli Stati Europei sul fronte dell’efficienza costruttiva, il portale BUILD UP. Finanziato dalla Commissione Europea e lanciato nel 2009, il sito dedicato all’efficienza energetica degli edifici è tutt’ora il principale punto di riferimento per tutti i soggetti coinvolti a vario titolo nel settore edile e in progetti di miglioramento delle prestazioni energetiche del costruito.

Aggiornamenti normativi

E partendo dalla convinzione che se l’Europa vuole raggiungere i target che si è fissata in termini di efficienza energetica, il settore delle costruzioni ha bisogno di informazioni corrette, accessibili a tutti e sviluppate in modo collaborativo che è nato BUILD UP. Cosa possiamo trovare sul portale? Le sezioni sono diverse. Si va da quella, in costante aggiornamento, dedicata al quadro legislativo comunitario in materia di efficienza energetica degli edifici e di risparmio energetico. Sempre sul fronte della legislazione, vengono inoltre riportate notizie su strategie nazionali e nuove normative varate a livello europeo ma anche nei singoli stati membri.

Condivisione di case studies e di buone pratiche

Una delle sezioni più interessanti è quella dei case studies. Un contenitore che raccoglie casi di studio in tutta Europa incentrati sull’applicazione di soluzioni volte all’efficienza costruttiva, che possono essere presi ad esempio da chiunque. E’ proprio sulla diffusione e condivisione di buone pratiche che si punta molto. Poi, c’è chiaramente la sponsorizzazione di una serie di eventi, workshop e webinar ritenuti di particolare interesse per il settore dell’edilizia.