Se fino ad oggi termini come riciclo dei materassi e materasso circolare erano espressioni mai sentite e del tutto nuove… da ora possiamo scommettere che in un certo senso diventeranno sempre più familiari grazie all’impegno di DSM-Niaga, una joint-venture creata tre anni fa dal gruppo chimico olandese e dalla start-up Niaga e alla loro recente collaborazione con uno dei massimi leader nel marcato dei materassi in Olanda, l’azienda Auping.

Riciclo dei materassi, dove inizia la storia

Royal DSM, una società scientifica attiva nel campo della salute, della nutrizione e dello studio dei materiali che ha avviato una collaborazione con la startup Niaga. Si tratta di una collaborazione a lungo termine che condurrà allo sviluppo e al perfezionamento di materassi completamente riciclabili. L’obiettivo della collaborazione è quello di evitare la discarica e l’incenerimento dei materassi in toto, riutilizzando e reimmettendo nel circuito di produzione tutti i materiali salvabili.

riciclo dei materassi

Alla ricerca di un sistema funzionante

Entrambe le società mirano a trovare soluzioni scalabili per risolvere i problemi relativi ai rifiuti in tutto il mondo. Si rendono conto di come i processi di produzione e i modelli di business potrebbero dover essere modificati per realizzare un sistema funzionante per il riciclo dei materassi. La collaborazione si apre così anche a un terzo soggetto, la Auping produttore leader nel mercato dei materassi in Olanda. Auping porterà il know-how del sonno e della costruzione di materassi mentre la DSM-Niaga porterà la sua esperienza e il suo know-how nella scienza dei materiali e del riciclo.

Un sistema a strappo per il riciclo dei materassi

È possibile utilizzare una tecnologia adesiva per separare tutti gli strati all’interno del materasso. Questa tecnica renderà più facile il recupero di diversi materiali nel processo di riciclaggio. In dettaglio, Auping sarà la prima azienda a utilizzare la tecnologia Niaga, basata su adesivi che tengono insieme le fibre (in sostituzione del lattice), polimeri selezionati (poliesteri e poliammidi) e tecniche di laminazione che consentono la (semplice) separazione dei diversi strati. In questo modo si agevola il riciclo dei diversi componenti e si arriva a  recuperare anche il 100% dei materiali di partenza. La stessa tecnologia, con gli opportuni adattamenti, sarà applicata alla separazione dei diversi strati che costituiscono il rivestimento dei materassi. Auping come azienda ha sempre guardato alla qualità dei materiali e al potenziale di riciclo dei loro materassi e sono stati inoltre i primi a promuovere ai clienti il ritiro dei vecchi materassi (da immettere nel circuito del riciclo) al momento dell’acquisto di un nuovo prodotto.

riciclo dei materassi

Migliorare il potenziale di riciclo dei materassi

Josse Kunst, General Manager di DSM-Niaga, ha commentato: Questa collaborazione con Auping sblocca tutto il potenziale della tecnologia Niaga per la progettazione circolare in altri mercati oltre alla moquette. Siamo impressionati dalla mentalità innovativa di Auping e non vediamo l’ora di migliorare radicalmente la riciclabilità dei materassi insieme ad Auping.

riciclo dei materassi

Bart Jan Scholte, Director Brand & Product Marketing di Royal Auping ha commentato: In Auping creiamo comode soluzioni per dormire ora e nel futuro. Investiamo nella sostenibilità e abbiamo l’ambizione di organizzare tutti i nostri processi, prodotti e servizi aziendali in maniera circolare.  Crediamo che DSM sia il partner perfetto per noi per crescere ancora ed essere leader nell’innovazione. Siamo entrambi orgogliosi delle nostre radici olandesi e del nostro patrimonio di oltre 100 anni. Il prossimo passo nel rinnovamento dei nostri materassi si adatta alla nostra spinta a innovare costantemente, adoperarci per un impatto migliore e a riutilizzare i materiali. 

Potrà senza dubbio apparire come un’infelice battuta, ma possiamo affermare che mai come in questo momento il mondo del riciclo possa iniziare a dormire sogni tranquilli.

 

Condividi l'articolo
La discussione è regolata dalle seguenti Policy