Bicicletta

Bikee Bike: la start-up emiliana raccoglie 50.000 euro con il crowdfunding

Compatto, leggero e veloce da montare: il nuovo kit Best trasforma qualsiasi bici in una e-bike

Più forza alla tua e-bike

Quali sono i principali svantaggi delle bici elettriche? Beh, prima di tutto, proprio il fatto che sono delle biciclette elettriche: se infatti è facile trovare una bicicletta muscolare adatta alle nostre esigenze, vista la sconfinata offerta di tipologie e marchi, trovare una bicicletta elettrica per i più disparati utilizzi risulta più difficile. Un’altra pecca di questo tipo di cicli è poi la reale potenza del motore, che raramente si presta ad affrontare efficacemente salite toste o, peggio ancora, partenze da fermo su pendenze importanti. Ebbene, la soluzione a tutti questi problemi arriva dall’Italia, più precisamente dall’Emilia Romagna, con un pizzico di aiuto dal Trentino.

La start up Bikee Bike

Tutto inizia dall’idea di due giovani fratelli emiliani, fieri dell’essere nati in una terra che ha dato i natali ad imprese come Ferrari e Ducati, solo per citarne alcune: la velocità e la tecnologia, insomma, sono il loro pane quotidiano. Constatate le effettive carenze delle biciclette elettriche sui percorsi collinari o di montagna, le quali compromettono la diffusione di questi mezzi in tutte quelle zone che non sono pianeggianti, i due hanno iniziato a progettare un motore elettrico potente e leggero che potesse essere velocemente installato sul telaio di qualsiasi bicicletta: questo è stato l’inizio della Start-up Bikee Bike, la quale ha subito raccolto l’interesse e i finanziamenti di un acceleratore di start-up trentino, Industrio. La fiducia degli investitori è stata del resto subito ripagata: la tecnologia proposta da Bikee Bike è stata infatti subito premiata dal premio di Ford per la migliore Start-up automotive al CES2016, dal premio italiano Meccatronica 2016 e dal premio Edison Pulse nella categoria Low Carbon City.

Motore elettrico mid drive

L’interesse mondiale nel confronto delle biciclette elettriche aumenta sempre di più; di contro, però, le tecnologie usate, quasi tutte basate sulla vecchia idea del motore nel mozzo della ruota, donano performance poco entusiasmanti: questo perché il motore gira in modo solidale con il cerchione, un po’ come se si volesse viaggiare in automobile partendo e tenendo per tutto il percorso la quarta marcia. Insomma, in queste condizioni non è possibile pretendere da un motore elettrico nessuna vivacità, men che meno in salita. Solamente dei produttori tedeschi e giapponesi di biciclette di alta gamma hanno iniziato ad installare motori ‘mid drive’, a movimento centrale, i quali lasciano la possibilità di utilizzare i rapporti originali del cambio. Il risultato, però, è quello di avere delle biciclette appesantite da ingombranti motori elettrici. Sta principalmente qui l’innovazione di Bikee Bike, che ha creato un motore mid drive leggero e compatto, capace di sviluppare una coppia tripla a fronte delle dimensioni ridottissime.

Il kit Best

La creatura nata dall’ingegno dei due fratelli emiliani è il kit Best, sviluppato per poter essere installato facilmente su qualsiasi bicicletta e rendere scalabile qualsiasi salita. È sufficiente svitare i pedali della propria bici, rimuovere il movimento centrale, inserire il kit e avvitare i pedali forniti: quella che abbiamo tra le mani, adesso, è una e-bike spumeggiante, capace di affrontare qualsiasi tipo di percorso senza sforzo. Il sistema Bikee Bike, inoltre, è collegato via Bluetooth con lo smartphone, così da poter controllare attraverso un’apposita app le impostazione del motore, il livello di carica della batteria e molto altro. Al Kit Best di Bikee Bike sono bastati soli 5 giorni di campagna crowdfunding su Kickstarter per raggiungere il proprio obiettivo di 50.000 euro raccolti: il contatore ha già sorpassato di gran lunga questa cifra, donando alla start-up emiliana tutto il sostegno che merita.