La comparazione tariffaria, arma indispensabile per risparmiare Bollette più leggere e attenzione all’ambiente: mettiamo al bando gli sprechi energetici

Non sembrano esserci dubbi di sorta: nel 2035 la richiesta di energia elettrica supererà il 30% di quella attuale. A stimarlo è l’ Agenzia Internazionale per l’Energia, che ci porta inevitabilmente a riflettere sui panorami futuri considerando un aumento dei costi e dell’impatto ambientale.

Dagli ultimi dati annuali sui consumi risulta evidente che luce e gas hanno subito una notevole impennata in tema di consumo e costi, gravando sui bilanci delle famiglie così come sulla salute dell’ambiente.

Nel 2018 infatti il costo dell’energia elettrica è cresciuto del 5,3% mentre quello del gas ha toccato quota + 5%. A conti fatti è fondamentale trovare soluzioni che ci permettano di risparmiare sulla fornitura di luce e gas.

Soprattutto diventa essenziale puntare ad un uso sostenibile dell’energia, considerando aspetti quali l’efficienza energetica delle nostre case, e le opportunità che sono conseguenza di un utilizzo costante e corposo di energia pulita, prodotta da fonti rinnovabili e green come il solare, il fotovoltaico e l’eolico.

Risparmiare sui costi di luce e gas: spazio alla liberalizzazione del mercato e alla comparazione

Per risparmiare sui costi di luce e gas è bene considerare i vantaggi offerti dal mercato libero dell’energia, dove la convenienza fra rima con confronto. Fra le tante offerte e proposte tariffarie si può scegliere quella che meglio risponde alle esigenze individuali, garantendosi un ampio margine di risparmio a fronte di un servizio di qualità.

Clicca qui e scopri che la comparazione è un’arma indispensabile per risparmiare, utile per scoprire le offerte di energia elettrica e gas più convenienti e privilegiare i fornitori di energia che utilizzano fonti rinnovabili ed energia green, incidendo in minor misura sull’ambiente.

La strategia del risparmio: messa al bando degli sprechi e utilizzo consapevole dell’energia. Risparmiare sui costi di luce e gas è possibile considerando da vicino una tematica come quella degli sprechi.

Porre rimedio ad un uso sconsiderato dell’energia è indispensabile, avviando un percorso che parte dall’uso abituale di supporti tecnologicamente avanzati, e ad alta efficienza energetica, come sono le lampadine LED e le caldaie a condensazione, ma anche preferendo l’utilizzo di elettrodomestici con classe energetica A++ e A+++, che ci permettono di consumare sino al 50% in meno rispetto a classi inferiori.

Per contenere i costi ed i consumi può risultare estremamente utile l’uso di taluni elettrodomestici, come ad esempio la lavatrice o la lavastoviglie, preferibilmente nella fascia serale, meno dispendiosa.

Inoltre imparando a leggere le etichette energetiche, che classificano i prodotti in base al loro consumo energetico, si scoprono tante utili informazioni per garantirsi un ampio risparmio di luce e gas ed una minor incidenza sull’ambiente.

La strategia del risparmio considera anche il controllo delle mura domestiche. Valutando che non ci siano dispersioni di calore è possibile riscaldare la casa senza eccessi. La giusta coibentazione delle pareti interne ed esterne, la presenza di infissi di qualità, l’installazione di valvole termostatiche, sono elementi fondamentali per limitare i costi e sostenere l’ambiente.

Dedicare tempo ai controlli ed investire sull’ordinaria manutenzione casalinga, anche se rende necessario un esborso economico, ci consente di risparmiare ampiamente sui consumi energetici ed ottenere bollette più leggere.

(Visited 804 times, 1 visits today)
Condividi l'articolo
La discussione è regolata dalle seguenti Policy