donna-gravidanza
Benessere green

Cibo spazzatura in gravidanza? Il bambino si darà all’alcol e alle sigarette

Uno studio della Rockfeller University dimostra un legame tra alimentazione materna e vizi dei figli

Cibo spazzatura in gravidanza e dipendenze

Donne in gravidanza, per il bene del vostro pargolo, state ben lontane dal cibo spazzatura! È infatti stato dimostrato che consumare junk food durante i mesi di dolce attesa predispone il bambino a sviluppare in futuro dipendenze gravi da alcol e sigarette. Lo studio in questione è stato condotto dai ricercatori della Rockfeller University ed è stato presentato al pubblico durante l’annuale meeting della Society for Study of Ingestive Behavior, a Denver.

Topolini fumatori

Insomma, le donne in stato interessante non devono unicamente evitare pesce crudo e uova poco cotte: più delle altre persone, infatti, devono mantenere una dieta salutare ed equilibrata, ben lontana da quella rappresentata dal cibo spazzatura. Per dimostrare questa ipotesi, i ricercatori della Rockfeller University hanno condotto una serie di esperimenti su due gruppi di topi. Al primo gruppo di topoline in gravidanza è stata assegnata una dieta sana ed equilibrata, all’altro una dieta costituita prevalentemente da cibi grassi. I piccoli topo nati dai due gruppi sono poi stati inseriti in un’apposita gabbia contenente delle leve atte a rilasciare nicotina e sostanze alcoliche.

Relazione cibo-mente

Al termine dell’esperimento, i ricercatori hanno riscontrato senza ombra di dubbio che la progenie nata dalla dieta grassa era estremamente più propensa a premere più volte le leve contenenti alcol e nicotina. Questo significa che, nei topi come negli umani, esista una relazione tra cibo assunto durante la gestazione e il funzionamento delle cellule cerebrali dei neonati. Insomma, se proprio non sappiamo fare a meno di accendere una sigaretta durante un lungo aperitivo, ora sappiamo a chi dare la colpa: alla nostra mamma!