Stoccaggio

Dalla Virginia arrivano le batterie allo zucchero

Un gruppo di scienziati ha sviluppato un prototipo di batteria ricaricabile e biodegradabile

UNA BATTERIA ECOLOGICA. Un team di ricercatori della Virginia Tech sta lavorando a una batteria a base di glucosio naturale. Lo scopo del progetto è ottenere una batteria economica, efficiente e green. «Lo zucchero è un composto naturale perfetto per l’accumulo dell’energia» spiega lo scienziato Percival Zhang, «per questo abbiamo pensato di sfruttarlo per creare una batteria ecologica».

UNA CARICA MAI VISTA. Non è la prima volta che lo zucchero viene impiegato in questo tipo di applicazioni. La batteria sviluppata dalla Virginia Tech mostrerebbe però la capacità di mantenere una carica senza precedenti. Se il progetto darà i suoi frutti, questo prodotto potrà sostituire egregiamente le comuni batterie, altamente inquinanti. Gli enzimi e i combustibili utilizzati per questi innovativi dispositivi sono biodegradabili al 100%: l’energia viene prodotta da una soluzione zuccherina composta per il 15% da maltodestrina, un derivato dell’amido dei cereali. Il composto, combinato all’aria, sarebbe la chiave di questa batteria ecosostenibile. Alla Virgina Tech si dichiarano ottimisti, e affermano che entro tre anni le batterie dei nostri cellulari potranno essere alimentate semplicemente con dello zucchero.