Una piantagione di tabacco
Bioenergie

Gli aerei sudafricani verranno alimentati con il tabacco

La compagnia aerea South African Airways sta mettendo a punto un biocarburante ottenuto dalle piante di tabacco

CARBURANTE DAL TABACCO. Nei prossimi anni in Sud Africa verranno coltivati tantissimi campi di tabacco, ma nessuno lo utilizzerà per costruire delle sigarette. Con questo speciale tipo di tabacco, praticamente privo di nicotina, saranno invece alimentati i voli della compagnia aerea South African Airways. Lo scopo di tutto ciò? Semplicemente inquinare di meno: il Sud Africa si è impegnato a ridurre le proprie emissioni di anidride carbonica del 42% entro il 2025. Per raggiungere questo obiettivo i cambiamenti da apportare sono moltissimi, non ultimo quello di adottare un biocarburante per gli aerei sudafricani.

BIOCARBURANTE FATTO IN CASA. Il carburante utilizzato dalla South African Airways sarà ‘bio’ entro il 2017, e sarà rigorosamente di produzione nazionale. Il progetto, portato avanti in collaborazione con Boeing e SkyNRG, punta ad un biocarburante in grado di ridurre dell’80% le emissioni di CO2. Tutto questo sarà possibile grazie ad una nuova specie di tabacco, denominata Solaris. Come ha affermato Ian Cruickshank, lo specialista delle questioni ambientali della South African Airways, «utilizzando il tabacco ibrido, possiamo sfruttare la conoscenza dei coltivatori di tabacco sudafricani per far crescere un raccolto di biocarburanti commerciabili senza incoraggiare il fumo».