LA MALATTIA. L’artrite reumatoide è una malattia infiammatoria che, nella sua forma più grave, è molto dolorosa, poiché porta alla deformazione delle principali articolazioni a causa di un accumulo di liquido che le gonfia fino a modificarle. Ad oggi non si è ancora trovata una cura definitiva, anche se negli ultimi anni ci sono stati molti progressi riguardo la comprensione dei fattori che la causano, ed è probabile che si tratti di una predisposizione genetica. In Italia l’ISTAL ha calcolato che vi sarebbero circa 400.000 malati di artrite reumatoide, ma il dato sarebbe notevolmente superiore se si considera che molte persone sono inconsapevoli di avere tale malattia. Infatti, ad essere colpita è soprattutto la fascia di età che va dai i 30 ai 50 anni, statisticamente meno attenta alla diagnosi di una patologia come quella dell’artrite reumatoide.

I RIMEDI NATURALI. Poiché non è ancora stata trovata una cura definitiva, fino ad ora sono stati utili dei farmaci per far sì che il malato possa comunque condurre una vita normale. Uno dei rimedi naturali che ha dato maggiori risultati è il reishi o Ganoderma Lucidum, un fungo molto usato dalle medicine tradizionali orientali. È stata provata scientificamente la sua efficacia grazie a uno studio realizzato dalla University of Texas Health Science Center, nel quale si è dimostrata la sua capacità di ridurre il dolore nell’87% dei casi. Anche lo zenzero e la curcuma sono ottimi antidolorifici naturali. La curcuma ad esempio contiene un potente antiossidante in grado di abbassare i livelli di quegli enzimi che causano le dolorose infiammazioni. Il pepe di cayenna invece contiene capsaicina, una sostanza che viene impiegata nella preparazione di unguenti curativi da applicare sugli arti deformati dalla malattia.

(Visited 100 times, 1 visits today)
Condividi l'articolo
La discussione è regolata dalle seguenti Policy