Bioenergie

Starlight Avatar: dalle piante la luce del futuro

In un laboratorio del Missouri è nato il primo esemplare di pianta che si illumina la notte

LUCE SENZA FILO. All’interno del Bio-Research & Development Growth Park nel Missouri è nata la ricerca per creare delle piante bioluminescenti in grado di produrre luce senza bisogno di elettricità. A capo del progetto Alexander Krichevsky, che scoprì come innestare un segmento genetico di un batterio marino autoluminescente nei cloroplasti di una pianta. Il risultato è Starlight Avatar, una piantina bioluminescente in grado di fare luce in autonomia per circa tre mesi.

RISULTATI INCORAGGIANTI MA LA STRADA È LUNGA. Si tratta a prima vista di una comune pianta da interni che al buio emette però una luce tra il blu e il verde. Attualmente non è in grado di illuminare l’ambiente in cui si trova, ma gli scienziati stanno studiando dei sistemi per incrementarne la potenza e per far assumere alla bioluminescenza la tonalità più familiare del giallo. Dopo trent’anni dall’inizio del progetto sono arrivati i primi risultati ma la strada appare ancora piuttosto lunga.