MATERIALI DEL PROSSIMO FUTURO. Che la Svezia sia uno stato attento all’ecologia è cosa nota: è al primo posto al mondo sia tra i paesi più sostenibili, sia per l’utilizzo di materiali all’avanguardia. È il caso ad esempio della cellulosa e del suo impiego a favore dell’ambiente: l’Associazione Federale Forestale si è rivolta allo studio di design specializzato in packaging Tomorrow Machine, che ha realizzato le prime stoviglie autopulenti in nanocellulosa.

NANOCELLULOSA: TUTTI I VANTAGGI. La nanocellulosa è un materiale di facile reperibilità che si ottiene dagli scarti della lavorazione del legno. Oltre ad essere trasparente e atossica ha una forza elastica otto volte superiore all’acciaio inossidabile ma è anche facile da modellare, cosa che la rende ottima per gli oggetti di design. Ma come funzionano queste stoviglie miracolose? È molto semplice, basta metterle inclinate e, grazie a un rivestimento in cera capace di respingere l’acqua, la sporcizia scivola letteralmente via. Per progettarle, i designer si sono ispirati alle foglie di loto, che proprio grazie alla loro forma respingono l’acqua.

Grazie alla nanocellulosa, queste stoviglie potrebbero provocare una vera e propria rivoluzione nell’ottica del risparmio d’acqua e d’energia.Direttamente dalla Svezia le stoviglie autopulenti

(Visited 102 times, 1 visits today)
Condividi l'articolo
La discussione è regolata dalle seguenti Policy