La 6° estinzione di massa e la perdita di biodiversità

I cambiamenti climatici modificano l’ecosistema della Terra, tanto che per alcuni scienziati è iniziata la sesta estinzione di massa. A rischio ci sono anche le specie agricole, non solo quelle animali.

La sicurezza alimentare mondiale in pericolo

La biodiversità agricola o agro-biodiversità è la varietà genetica nelle piante che coltiviamo e negli animali che alleviamo per il cibo. Negli ultimi anni, purtroppo, la Terra ha perso molta biodiversità. Questo a causa dell’agricoltura intensiva a monocoltura, sistema agricolo semplice ed omogeneo ma dannoso per la vita terrestre: provoca inquinamento ed erosione del suolo. A questi si aggiungono siccità e inondazioni (conseguenze dei cambiamenti climatici) che danneggiano anche l’agricoltura, in un circolo vizioso.

Nel 2050 ci saranno 10 miliardi di persone sulla Terra. In uno scenario di sviluppo economico moderato, l’aumento della popolazione farà crescere la domanda mondiale di prodotti agricoli del 50% rispetto ad oggi. Il futuro della sicurezza alimentare mondiale è in pericolo. Il rapporto The Future of food and Agriculture: trends and challenges della FAO dice che il cambiamento climatico influenzerà tutti gli aspetti della produzione alimentare. E José Graziano da Silva, direttore generale della FAO, avverte:

Senza maggiori sforzi, più di 600 milioni di persone saranno ancora denutrite nel 2030.

La sfida più grande è avere cibo accessibile e sostenibile per tutti. Le tendenze globali dell’alimentazione e dell’agricoltura del futuro ci dicono che è necessario cambiare. Ce le spiega Lorenzo Bellù, economista senior della FAO:

Estinzioni agricole: patate selvatiche, cacao e caffè a rischio

L’agricoltura integrata e quella biodinamica cercano di unire la produzione agraria alla sostenibilità ambientale. Ma l’impatto sulla biodiversità naturale è limitato e ci sono alcune coltivazioni a rischio estinzione. Ad esempio, entro il 2055 perderemo fino al 22% delle specie di patate selvatiche, che hanno dato origine alla patata comune. Le piante di cacao in Ghana e Costa d’Avorio, da cui proviene il 70% degli ingredienti del cioccolato mondiale, non sopravviveranno all’aumento delle temperature di 2°C nei prossimi 40 anni. E anche il caffè è in pericolo: la sua produzione in Tanzania si è dimezzata dal 1960.

Estinzioni agricole, cacao in Costa d'Avorio (foto: www.theguardian.com)

Queste coltivazioni a rischio sono solo la punta dell’iceberg: 940 specie coltivate sono minacciate, nel mondo. La biodiversità agricola è una preziosa risorsa per la Terra. Ci aiuta a soddisfare la fame mondiale, riduce l’impatto ambientale dell’uomo e smorza i cambiamenti climatici. Come possiamo prevenire le estinzioni agricole?

Problemi e soluzioni per evitare le estinzioni agricole

La perdita di biodiversità agricola aggrava due problemi: la malnutrizione e l’impoverimento dei terreni agricoli. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, 2 miliardi di persone al mondo sono malnutrite. Mentre altri 2 miliardi sono obese o soggette a malattie legate all’obesità come diabete, malattie cardiache e cancro. Sostituire l’attuale dieta calorica con una nutriente permetterebbe di affrontare il futuro aumento della popolazione e la necessità di sfamarla. L’agro-biodiversità è fonte di cibo accessibile, nutriente e sostenibile.

Alcuni esempi? Il gac e la banana Asupina. Entrambi ricchi di betacarotene, il primo è il frutto di una pianta (la Momordica cochinchinensis) diffusa nel sud-est asiatico, ne contiene fino a 70 volte più del pomodoro. La banana Asupina, invece, è una varietà di banana color arancio del Pacifico ed è chiamata super-banana. Una sola banana Asupina può soddisfare la metà del fabbisogno di vitamina A di un bambino sotto i 6 anni. In Africa e nel Sud-est asiatico 250-500 milioni di bambini rischiano di perdere la vista ogni anno e la super-banana potrebbe salvarli.

Estinzioni agricole: Banana Asupina o super-banana(www.scottsdaleeye.com)

L’altro problema è il deterioramento dei terreni agricoli causato dai cambiamento climatici. Il 33% circa dei terreni coltivati è deteriorato. Difendere le varietà agricole più antiche ed applicare la coltivazione intercalare e la rotazione delle colture sono metodi naturali per mantenere la biodiversità in agricoltura.

Come proteggere la biodiversità agricola?

Uno strumento utile è l’indice internazionale della biodiversità agricola. Un elenco delle piante in via di estinzione che misura la biodiversità agricola mondiale attraverso tre aspetti: la dieta, la produzione e le risorse genetiche. Lo scopo dell’indice di agro-biodiversità è quello di creare un sistema alimentare sostenibile e diversificato. Per sfamare la popolazione mondiale, diffondere salute e benessere, promuovere la produzione e il consumo sostenibile, combattere il cambiamento climatico e difendere la biodiversità.

Difendiamo anche le specie agricole

Come gli elefanti e gli orsi polari, anche le varietà agricole in via d’estinzione vanno difese. In fondo, se c’è una cosa che non possiamo permetterci di perdere sono le piante ed gli animali che sfamano 7 miliardi di persone. E che sfameranno i nostri figli.

(Visited 375 times, 1 visits today)
Condividi l'articolo
La discussione è regolata dalle seguenti Policy