Trasporto condiviso

Giornata della Terra: ecco perché viaggiare in treno in Europa è più ecologico e veloce

Il sito di viaggi GoEuro ha individuato 15 tratte europee in cui il tragitto in treno è più ecologico e veloce rispetto all’aereo

Sabato scorso, per celebrare nel migliore dei modi la Giornata della Terra, il sito di viaggi GoEuro ha realizzato uno speciale studio sui mezzi di trasporto più green. La ricerca ha individuato 15 tratte europee in cui il tragitto in treno è più ecologico e veloce rispetto all’aereo, con l’intenzione di offrire ai viaggiatori, specialmente in un’occasione così importante per la salvaguardia del pianeta, un ulteriore strumento per valutare l’impatto ambientale delle proprie abitudini in termini di mobilità. Tutti i dati sono visibili a questa pagina.

GoEuro ha messo a confronto i tragitti in treno e in aereo per ciascuna tratta, analizzando tre fattori determinanti: la durata del viaggio, l’emissione di CO2 e il consumo di benzina. I dati presi in esame considerano nel dettaglio i tempi di percorrenza dei due mezzi di trasporto (per l’aereo sono stati inclusi nel calcolo anche i tragitti da e verso l’aeroporto), nonché le quantità di anidride carbonica e benzina risparmiati grazie al viaggio in treno (dati Ecopassenger).

Quali sono dunque le tratte più eco-friendly d’Europa? In testa a questa interessante graduatoria troviamo la Monaco di Baviera-Vienna. Per viaggiare in treno tra la città bavarese e la capitale austriaca occorrono 4 ore, mentre in aereo si impiegano circa 15 minuti in più. Il risparmio maggiore però non si registra nella durata del viaggio, bensì nel calcolo delle emissioni di CO2 (-122,9 kg rispetto all’aereo) e del consumo di benzina (-49,1 litri). Al secondo posto della classifica si posiziona la Lione-Marsiglia, che in treno consente un risparmio di tempo complessivo di 1 ora e 27 minuti, ma soprattutto 121,1 kg di emissioni di anidride carbonica e 43,7 litri di benzina in meno in confronto allo stesso viaggio in aereo. La medaglia di bronzo della sostenibilità va invece alla Bruxelles-Parigi: utilizzando il trasporto ferroviario si può ridurre il tempo di percorrenza di ben 2 ore e 38 minuti, evitando l’emissione di 118,8 kg di anidride carbonica e il consumo di 44,4 litri di benzina. Scorrendo la lista si possono trovare anche tragitti che riguardano il nostro paese. Ad esempio, viaggiare tra Milano e Zurigo in treno ha un impatto ambientale decisamente minore: soltanto 2 kg di anidride carbonica emessi dal trasporto ferroviario contro i 104,2 dell’aereo. Anche la Milano-Roma è una tratta piuttosto ecologica. Spostarsi in treno tra la capitale e il capoluogo lombardo permette un risparmio di tempo pari 1 ora e 6 minuti, così come una riduzione notevole delle emissioni di CO2 (-89,3 kg) e del consumo di benzina (-33,5 litri).