Cosa si può fare con 750 dollari

Con 750 dollari si può comprare uno smarthpone di ultima generazione, o un discreto computer portatile, oppure si può abbordare una modesta vacanza di coppia per qualche giorno. Altrimenti si può installare sul proprio tetto una turbina capace di generare abbastanza energia da soddisfare il fabbisogno elettrico della nostra casa. No, non stiamo vaneggiando: la Avant Garde Innovations, una brillante startup indiana fondata da due fratelli, è pronta a immettere sul mercato il primo e unico esempio, almeno finora, di eolico a basso costo.

Avant Garde Innovations

Arun e Anoop George: questi sono i nomi dei due fratelli di Kerala che sono stati in grado di realizzare un impianto eolico a basso costo in grado di generare 5 Kw al giorno. E il prezzo di questa unica ma potente turbina è ancora più sorprendente della sua resa: i due sono infatti convinti di poterla mettere sul mercato a soli 750 dollari, corrispondenti a circa 690 euro. Così, con una spesa esigua e unica, si potrebbe praticamente rendere energeticamente autonomo un appartamento abitato da due persone.

Eolico a basso costo per eliminare la povertà energetica

Come spiegano i due fratelli sul proprio sito internet, «il nostro obiettivo è quello di eliminare la povertà energetica, ridurre la dipendenza da una struttura di approvvigionamento energetico carente e creare un’autonomia energetica tale da soddisfare i bisogni di tutti, attraverso un’energia distribuita, localizzata, rinnovabile ed economica». In questo modo, Arun e Anoop sono convinti di poter assicurare un mondo più pulito e rispettoso dell’ambiente, il luogo ideale per una nuova prosperità economica e per un cambiamento sociale.

E il prezzo scenderà ancora

La turbina che presto verrà lanciata sul mercato – si punta infatti a commercializzarla entro la fine del 2016 – è adatta sia agli usi residenziali che a quelli commerciali e produttivi. La concorrenza non potrà fare altro che restare spiazzata: attualmente, infatti, una singola turbina che produce 1kW di energia può costare dai 4.000 ai 10.000 dollari, mentre l’impianto eolico a basso costo proposto dalla Avant Garde – grande quanto un normale ventilatore da soffitto – costerà come detto solamente 750 dollari. E questo prezzo è destinato ad abbassarsi ulteriormente: i due fratelli sono infatti convinti che la produzione di massa del prototipo ridurrà i costi.

La difficile situazione energetica indiana

A spingere i due fratelli verso la creazione di questo sbalorditivo eolico a basso costo è stato il contesto energetico indiano: l’India è infatti il sesto più grande paese in termini di energia consumata, risucchiando il 3,4% dell’energia prodotta a livello mondiale. Né i governi federali né quello centrale, però, sono in grado di garantire le infrastrutture elettriche nelle aree più remote: le spese per portare l’elettricità nei villaggi più piccoli sono infatti quasi insostenibili. Nello stato dell’India meridionale Kerala – paese in cui vivono Anoop e Arun – il primo ministro Pinarayi Vijayan ha per esempio deciso di supportare la costruzione di una pericolosa centrale idroelettrica, la quale, stando agli ambientalisti, potrebbe distruggere le magnifiche cascate di Athirappilly, le più grandi del paese. Stando alle cifre pubblicate dal Global Wind Energy Council, l’India è il 4° paese mondiale per capacità di energia eolica installata, dietro a Cina, Stati Uniti e Germania.

Acclamata dagli esperti

La rivoluzionaria turbina della startup Avant Garde Innovations è già stata inserita nella lista delle migliori innovazioni Cleantech indiane, oltre che nella lista indiana delle ‘UN suistanable Energy for All’. Non ci resta che sperare che l’idea dei due fratelli raggiunga presto il successo che merita: non solo per le cascate di Athirappilly, ma per il mondo intero.

(Visited 1.039 times, 1 visits today)
Condividi l'articolo
La discussione è regolata dalle seguenti Policy