Riciclo rifiuti

L’Italia si classifica quinta in Europa per la raccolta di lampadine

Le lampadine a basso consumo contengono percentuali di mercurio, materiale altamente tossico se disperso nell’ambiente

LA CLASSIFICA. Qualche settimana fa avevamo dato conto di come il nostro paese si fosse classificato terzo in Europa nella raccolta del vetro. Un po’ peggio è andata invece per le lampadine a basso consumo. Al primo posto, secondo i dati della RAEE, si piazza la Germania, che nel 2013 ha raccolto e avviato al riciclo ben 9.600 tonnellate di lampadine esauste. Al secondo posto il Regno Unito, con 5.370 tonnellate. Seguono la Francia, a quota 4.590 tonnellate, e la Spagna, con oltre 2.500 tonnellate. L’Italia si ferma invece a 2.380, con una media annuale di raccolta pro capite che raggiunge nel nostro paese i 0.039 kg di lampadine a basso consumo, a fronte dei 0,117 kg della Germania.

STIAMO MIGLIORANDO. L’Italia ha fatto registrare comunque lo scorso anno un incremento della raccolta del 14% rispetto al 2012. Un segnale positivo, raggiunto grazie al potenziamento della filiera di raccolta, con migliaia di lampadine in meno disperse nell’ambiente. Il riciclo consente il recupero di ben il 95% dei materiali di cui sono composte le lampadine.