Le tazze da caffè usa e getta rappresentano una fonte di inquinamento da carta o polistirolo importante. In Germania, dove ogni ora si consumano circa 300 mila tazze di caffè, la città di Friburgo ha pensato di risolvere il problema con la “FreiburgCup”, la tazza da caffè riciclabile che può essere riutilizzata fino a 400 volte. In paesi con elevato consumo di caffè o bevande acquistare, utilizzare e gettare un bicchiere ogni giorno comporta una produzione pro capite di rifiuti pari a circa 23 kg all’anno. Non solo, la produzione delle tradizionali tazze da caffè impatta non poco sull’ambiente. Secondo una ricerca condotta da Starbucks e l’Alliance for Environmental Innovation ciascun bicchiere in carta (che mediamente ha una vita di 13 minuti!) è responsabile dell’emissione di 110 gr di CO2; per produrre un singolo bicchiere servono anche 33 grammi di legno, 4 grammi di petrolio, quasi 2 grammi di prodotti chimici e più di 3 litri e mezzo di acqua.  Se consideriamo i bicchieri in plastica il risultato peggiora: ogni bicchiere di plastica genera il 28% in più di gas serra e impiega fino a 1 milione di anni per decomporsi. I bicchieri in polistirolo che vengono gettati dopo il loro utilizzo, saranno ancora in discarica fra 500 anni.

FreiburgCup (foto: freiburgcup.de)

Perché una tazza da caffè riciclabile?

Le classiche tazze da caffè non posso essere riciclate, la carta è rivestita di polietilene (che la rende impermeabile), un materiale che i tradizionali impianti di riciclaggio non riescono a separare. Per contrastare l’inquinamento da materie plastiche ed evitare la produzione eccessiva di rifiuti la città di Friburgo ha provato a cambiare le abitudini dei suoi cittadini sperimentando un sistema basato sul riutilizzo delle classiche “coffee cup”. Da qui la brillante idea della FreiburgCup, la tazza da caffè riciclabile con coperchio monouso in plastica (igienico e riciclabile al 100%) che i clienti possono ottenere con un deposito cauzionale di 1€ e, dopo aver bevuto il loro caffè, possono restituirla in una delle attività che hanno aderito all’iniziativa! Le attività aderenti al circuito espongono sulla vetrina del negozio l’adesivo verde dell’iniziativa e quando le cups vengono restituite, i negozianti, dopo averle disinfettate, le rendono disponibili per essere riutilizzate. Un sistema economico, virtuoso e soprattutto che contrasta l’inquinamento da materie tossiche. Lanciata nel novembre 2016 in occasione della Settimana Europea di Riduzione Rifiuti, ad un anno dal lancio dell’iniziativa possiamo affermare che la FreiburgCup è stata un grande successo. Molte altre città tedesche e nel mondo hanno espresso interesse al progetto e intendono replicarlo.

freiburgcup

Un modo nuovo di ri-pensare l’economia verde

La FreiburgCup è la dimostrazione che esistono alternative green alla vita di tutti i giorni. Se i produttori di caffè non sono disposti a ripensare in chiave ambientale il loro modo di fare economia, è giusto che ci pensino i comuni. La tazza da caffè riciclabile tedesca è realizzata con polipropilene riciclabile, è lavabile in lavastoviglie, non contiene BPA (Bisfenolo A, composto organico sospetto per la salute umana) e plastificanti di nessun genere ed è garantita per almeno 400 cicli di riutilizzo. L’unica controindicazione? Che il 15% delle FreiburgCup viene perso perché i turisti la portano a casa come souvenir. “Un piccolo – anche se frustrante – prezzo da pagare per chi investe in sostenibilità” commenta il Commissario ambientale Gerda Stuchlik, “ci conforta sapere che l’idea di ridurre i rifiuti venga esportata nel mondo con ogni FreiburgCup”.

(Visited 748 times, 1 visits today)
Condividi l'articolo
La discussione è regolata dalle seguenti Policy