Alla faccia dell’amministrazione Donald Trump, della sua uscita dagli accordi di Parigi e del suo rilancio di carbone: le rinnovabili negli Stati Uniti stanno creando sempre più posti di lavoro, e difficilmente questo treno potrà essere fermato. Nello specifico, le rinnovabili negli Stati Uniti creano nuovi posti di lavoro 12 volte più velocemente di quanto accade negli altri settori economici americani. Insomma, mentre l’amministrazione centrale dice una cosa, l’economia statunitense sembra fare tutt’altro: lì dove dovrebbe partire il buon esempio si professa che il cambiamento climatico è una bufala, mentre gran parte degli investitori hanno capito che le rinnovabili negli Stati Uniti rappresentano un affare anche dal punto di vista finanziario.

La strana storia della Goldwind

rinnovabili negli Stati UnitiA simboleggiare alla perfezione questo paradosso nello scenario statunitense potrebbe essere proprio la storia della Goldwind, un’azienda cinese che produce turbine eoliche e che sta per avviare un programma di formazione gratuita per convertire i minatori in operai per l’eolico. E questo grande salto dalle fossili più nere alle rinnovabili più fresche non avviene in un posto a caso, ma nel Wyoming, famoso per la massiccia estrazione del carbone. Questo Stato è il meno popolato degli Usa, dove le steppe si alternano alle colline, con pochissimi centri urbani. Certo, il Wyoming è famoso per il Parco nazionale di Yellowstone, ma la verità è che qui la maggior parte della popolazione vive di carbone, di petrolio e di gas naturale. Qui, nello Stato che produce più carbone di qualsiasi altro negli Usa, e che ha persino contrastato la marcia dell’eolico imponendo una tassa speciale sulla produzione di energia dal vento, proprio qui, in questo nero paradiso delle fonti combustibili, la Goldwind ha proposto il suo programma di riconversione dei posto di lavoro, l’inizio di una parabola da manuale per raccontare le rinnovabili negli Stati Uniti.

Da minatore a tecnico dell’eolico

Il lavoro nel Wyoming di certo non manca all’interno della cinese Goldwind: l’obiettivo è infatti quello di installare più di 800 pale eoliche in questa area, e i permessi per farlo sarebbero già tutti pronti già da qualche mese. E per questo motivo, la società cinese ha intenzione di offrire la formazione gratuita ai minatori della zona, con una corsia preferenziale per i disoccupati delle miniere (i quali sono destinati ad essere sempre di più). Ma questa iniziativa della Goldwind non è certo frutto di un ingenuo buonismo, e nemmeno della voglia di finire in prima pagina. No, l’azienda è infatti pienamente convinta che proprio i minatori, grazie alla loro esperienza professionale, possano vantare tutte le competenze meccaniche ed elettriche per svolgere senza problemi questa tipologia di lavoro, il quale si svolhe spesso in quota e in condizioni tutt’altro che semplici.

rinnovabili negli Stati UnitiLe rinnovabili negli Stati Uniti e il salto dell’eolico

Stando alle statistiche pubblicate dal New York Times, le offerte di lavoro nel settore dell’eolico cresceranno del 108% entro il 2024. Del resto è una notizia di qualche mese fa il fatto che nel campo delle rinnovabili negli Stati Uniti l’eolico ha sorpassato l’idroelettrico. Se infatti le turbine delle centrali a fior d’acqua producono 80 GW, quelle esposte al vento sono arrivate a 82 GW, così da garantire il fabbisogno elettrico a circa 24 milioni di case americane ogni anno. Con queste cifre incoraggianti, grazie anche all’avvio delle prime turbine offshore degli Usa, l’eolico produce il 5% dell’elettricità complessiva. Ed è strano pensare che, in questa particolare classifica delle rinnovabili negli Stati Uniti dedicata all’eolico, a stare in testa siano proprio gli Stati per antonomasia più vicini al petrolio, come il Texas, l’Iowa e il New Mexico.

Dalla costruzione alla manutenzione

Non può che essere soddisfatto della proposta della Goldwind Robert Goldby, direttore del Center for Energy Economics and Public Policy dell’Università del Wyoming, il quale ha affermato che questa iniziativa può essere il primo step di un nuovo corso delle rinnovabili negli Stati Uniti. Il bello è che la costruzione delle prime turbine eoliche delle oltre 800 pianificate dovrebbe prender luogo proprio a Carbon County, esattamente lì dove venne aperta la prima miniera di carbone del Wyoming. E quando tutte quante le turbine eoliche saranno costruite ed installate, saranno comunque necessari circa 200 lavoratori per mantenere gli impianti in perfetta funzione e in ordine.

rinnovabili negli Stati UnitiLe caratteristiche di un tecnico dell’eolico

Come ha spiegato lo chief executive della Goldwind in america David Halligan, a proposito del programma di formazione dei lavoratori provenienti dalle miniere, «possiamo trovare i lavoratori giusti e allo stesso tempo aiutare delle persone che stanno affrontando delle criticità sul mercato del lavoro: sono convinto che questa sia la tipica situazione win-win». Ovviamente, come ha voluto sottolineare Halligan, per «se tu vuoi essere un tecnico dell’eolico non puoi avere paura dell’altezza, devi essere in grado di lavorare a grandi altezze, e devi anche essere capace di farlo in tutta sicurezza»

(Visited 271 times, 1 visits today)
Condividi l'articolo
La discussione è regolata dalle seguenti Policy